L’energia che conviene.

Perché installare un impianto FV?
La necessità di trovare fonti energetiche alternative, come l’utilizzo di impianti fotovoltaici che permettano di integrare le fonti tradizionali, si fa sempre più forte. La riduzione degli sprechiè il primo e più importante accorgimento attuabile per risparmiare energia ma non è l’unica cosa che può essere fatta: la scelta attenta di elettrodomestici eco-compatibili e il loro corretto utilizzo, insieme all’installazione, dove possibile, di impianti fotovoltaici, aiutano asalvaguardare l’ambiente e il portafoglio. Installare impianti fotovoltaici significa produrre energia elettrica autonomamente abbattendo il canone mensile per l’approvvigionamento dell’energia stessa. Inoltre, da oggi, grazie alle detrazioni fiscali riconosciute sull’intero costo dell’impianto, ricorrere all’impiego di impianti fotovoltaici rappresenta un vero e proprio investimento che garantisce un guadagno sicuro per 20 anni.

Installare un impianto FV significa:
Risparmiare subito sulla bolletta dell’energia: 
buona parte dei tuoi consumi sarà prodotta dal tuo impianto.

Detrazione fiscale:
recuperare il 50% delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione edilizia.
Incentivo SSP 
(scambio sul posto sull’energia prodotta)
permette di immettere nella rete elettrica locale l’energia prodotta e non auto consumata del vostro impianto fotovoltaico, in modo da poterla prelevare in un periodo differente da quello in cui avviene la produzione.

Aumentare il valore del tuo immobile:
l’impianto fotovoltaico dà prestigio alla tua casa e la rende più autonoma.
Migliorare l’ambiente in cui vivi:
contribuisci a ridurre l’uso dei combustibili fossili, e quindi la produzione di CO 2, nel periodo di vita dell’impianto.

Elementi di un impianto
I moduli fotovoltaici: 
costituiscono l’elemento principale dell’impianto in quanto la loro esposizione alla radiazione solare determina la produzione di energia elettrica (in corrente continua).
Strutture di sostegno dei moduli: sorreggono i moduli e provvedono al loro orientamento, dando un’inclinazione rispetto al piano orizzontale. In Italia l’inclinazione ottimale è di circa 30°. 
Inverter: dispositivo elettronico che consente di adeguare l’energia elettrica prodotta dai moduli alle esigenze delle apparecchiature elettriche e della rete.

Sistema di controllo: dispositivo elettronico che comunica con l’inverter e con eventuali sensori accessori (misure metereologiche ed elettriche). 
Misuratori di energia: apparati che vengono installati sulle linee elettriche e misurano l’energia che li attraversa.

Tipologie di impianto
• CONNESSO ALLA RETE: impianto collegato alla rete elettrica nazionale (Enel).
• AD ISOLA: impianto a batterie.
• IBRIDO:
 impianto in cui l’energia prodotta dal campo fotovoltaico viene prima immagazzinata nelle batterie d’accumulo e, raggiunta la capienza, riversa l’energia residua sulla rete elettrica nazionale.

PVProLife
Per verificare e preservare nel tempo il proprio reale guadagno, l’efficienza e la salute dell’impianto fotovoltaico, la soluzione è il nostro pacchetto “PVProLife” creato appositamente per la manutenzione ordinaria e straordinaria di impianti fotovoltaici, che prevede:

• Verifica iniziale ed annuale della resa energetica e della funzionalità dell’impianto
• Controllo impianto da remoto mediante sistema Solar Log (a richiesta)
• Manutenzione ordinaria dell’impianto
 (frequenza annuale)
• Ispezione strumentale mediante l’impiego di un tester di collaudo e potenti termocamere
• Lavaggio con idropulitrice ad acqua demineralizzata effettuato a bassa pressione e con apposite spazzone telescopiche

installazione-impianti-fotovoltaici